BASSO IMPATTO AMBIENTALE ALTO IMPATTO RELAZIONALE

Sostenibilità, responsabilità etica, innovazione sono i nostri valori. Perché anche la creatività può essere sostenibile.

ECOMOOD: CREATIVITÀ SOSTENIBILE

La sostenibilità è il nostro mood. È una scelta etica ma anche un fattore strategico perché sempre più le sfide competitive si giocano sulla capacità di creare sviluppo sostenibile.
Realizziamo progetti di comunicazione e organizziamo eventi secondo criteri green, ricorrendo a soluzioni e a materiali a basso impatto ambientale.
Il nostro obiettivo? Essere riconosciute come interlocutrici affidabili e competitive nel campo della consulenza creativa, della comunicazione, delle relazioni esterne e con i Media, della pianificazione pubblicitaria e soprattutto dell’organizzazione di eventi sostenibili.

Il Team di Ecomood

MONICA CARUGNO

Monica Carugno

La lettura e i viaggi sono la mia passione. Cultura per me è conoscenza del passato, rispetto del presente e consapevolezza per il futuro. Mi incuriosisce tutto ciò che è espressione di talento, estro e creatività, ma più di ogni altra cosa amo le parole e il potere che, sole o combinate, esse hanno. L’ambiente è una risorsa, una fonte di ispirazione, un patrimonio da conservare e valorizzare.
Amo il mio lavoro, mi rappresenta, mi stimola, mi aiuta a esprimere ciò in cui credo. Ho iniziato nella comunicazione per caso. I miei studi e la mia indole riservata mi portavano altrove. Avrei scelto di dedicarmi alla ricerca accademica se non fosse stato per il desiderio di trovare un’occupazione che mi consentisse di rendermi autonoma il prima possibile. Il giornalismo e la scrittura mi attiravano e così ho deciso di concorrere per un master in giornalismo e comunicazione di massa presso la LUISS di Roma. Sono stata ammessa e questa esperienza ha segnato il mio percorso professionale. Al giornalismo ho preferito il mondo della comunicazione a cui mi dedico ormai da quasi vent’anni. E penso di continuare a farlo per i prossimi venti, o trenta, o quaranta…

e-Mail LinkedIn Facebook Twitter

MARTINA DELFINO

Martina Delfino

Finiti gli studi, pensando a me stessa nel mondo del lavoro, non riuscivo a immaginarmi in una grande azienda con cartellini da timbrare, gerarchie e numeri di matricola. Mi attirava di più l’idea di un ambiente raccolto, a forte dimensione umana, nel quale non solo fare il mestiere che più mi piaceva, ma realizzare anche progetti che avessero una loro utilità pubblica, una finalità sociale…sarà questo che mi ha spinto a muovere i primi passi all’interno di Legambiente.
Dopo tanti anni, poi, in un’agenzia di comunicazione, il desiderio di nuove sfide ha fatto nascere Ecomood, nella quale ho portato con me la voglia di recuperare proprio quelle idee da cui ero partita: da un lato ciò che più amo di questo mestiere, ovvero il rapporto umano che si crea con le persone con cui lavori, il confronto costante, l’entusiasmo nel dedicarsi a un nuovo progetto, nel vederlo prendere corpo grazie al lavoro di squadra. E dall’altro il sogno di conciliare una professione con un ideale, quello che ciò che si “produce” non abbia valore solo per sé ma abbia anche una valenza sociale. Progetti piccoli, magari, ma belli…e che sappiano di buono.

e-Mail LinkedIn Facebook